Cassazione civile, Sez. III; sentenza 3 agosto 2012, n. 13940

Cassazione civile, Sez. III; 3 agosto 2012, n. 13940; Pres. Uccella – Rel. Spirito – L.T., L.C., P.D., in proprio e nella loro qualità di esercenti la potestà genitoriale sul minore L.P. e L.G. c. CAROSELLO SKY SPA. Cassa App. Trento, 03.11.2006.

 

Responsabilità civile – Gara di sci agonistico – Decesso di un concorrente durante la fase di riscaldamento – Responsabilità extracontrattuale del titolare dell’autorizzazione all’esercizio della pista – Sussiste.

 

In tema di responsabilità del soggetto titolare di autorizzazione all’esercizio della pista da sci, il D.P. Giunta Provinciale Trento 22 settembre 1987, n. 11-51/Legisl., art. 25 (Emanazione del regolamento per 1’esecuzione della L.P. 21 aprile 1987, n. 7, concernente “Disciplina delle linee funiviarie in servizio pubblico e delle piste da sci”), nella parte in cui prevede che “Le manifestazioni agonistiche o l’allestimento di percorsi per allenamento devono essere previamente autorizzati da parte del titolare dell’autorizzazione all’esercizio della pista … all’organizzatore dell’attività agonistica o dell’allenamento spetta garantire, in relazione all’attività svolta, adeguate protezioni e misure di sicurezza”, va interpretato nel senso che, in caso di chiusura della pista per lo svolgimento di manifestazione agonistica o di allenamento alla stessa, la responsabilità dell’organizzatore della gara discendente dal dovere di predisporre predisposizione di protezioni e misure di sicurezza adeguate all’attività agonistica in concreto svolta si aggiunge (senza escluderla) a quella incombente sul titolare dell’autorizzazione all’esercizio della pista, per il generale dovere del neminem laedere e per la violazione degli obblighi posti dalla legge 363/2003.

 

© Umberto Izzo – Riproduzione riservata

 

Testo della sentenza