CORTE D’APPELLO DI TRENTO; sentenza 12 maggio 1993, n. 136 (B)

CORTE D’APPELLO DI TRENTO; 12 maggio 1993, n. 136; Pres. AGNOLI, Est. PAPARELLA, V. (avv.ti MOLESINI, MARTINI) c. F. M. (avv. LARENTIS). Riforma Trib. Trento, 14 febbraio 1991.

 

Responsabilità civile – Sci – Gestore di impianti sciistici – Sicurezza degli impianti di risalita – Cabinovia – Errata manovra da parte dell’operatore – Infortunio di uno sciatore in fase di discesa dal mezzo – Responsabilità dei padroni e committenti – Sussiste

 

Il gestore di un impianto di cabinovia è responsabile per i danni conseguenti all’infortunio subito da uno sciatore in fase di discesa dall’impianto di risalita a causa dell’errata manovra dell’operatore addetto all’impianto stesso (nella specie, riformando integralmente la sentenza appellata, si è condannato il gestore di una cabinovia a risarcire i danni subiti da uno sciatore per essere stato violentemente urtato da una delle cabine dell’impianto subito dopo essere sceso dal mezzo a causa dell’errata manovra compiuta dall’addetto all’impianto dipendente del gestore).

 

© Umberto Izzo – Riproduzione riservata

Testo della sentenza